2998149111_1_9_kpujytd1
Statua di Frédéric Mistral al Palais Longchamp (Marsiglia). Statue of Mistral at the Palais Longchamp in Marseille.

Joseph Étienne Frédéric Mistral fu uno scrittore francese in lingua d’oc, nato nel 1830 a Maillane (in Provenza) dove morì nel 1914. Ricevette nel 1904 il premio nobel per la letteratura per la sua opera Mirèio scritta in occitano provenzale.

La sua è una poetica legata alla vita quotidiana, alla saggezza degli avi, una poesia delle colline e dei campi, una poesia che parla della Provenza e del Midi.

Joseph Etienne Frederic Mistral was a French writer in occitan language, born on 8 September 1830 in Maillane (Provence), where he died in 1914. He received in 1904 the Nobel Prize for literature for his work Mireio written in Provencal Occitan.

His poetry is tied to everyday life, to the wisdom of our ancestors, a poem of the hills and fields, a poem that speaks of Provence and Midi.

 


Lou tèms que se refrejo e la mar que salivo,
Tout me dis que l’ivèr es arriba pèr iéu
E que fau, lèu e lèu, acampa mis óulivo
E n’óufri l’òli vierge à l’autar dóu bon Dieu.

Frédéric Mistral

 

Il tempo che diviene freddo e il mare che s’ingrossa,
Tutto mi dice che l’inverno è arrivato per me
E che bisogna, senza più aspettare, raccogliere le olive,
E offrire l’olio vergine all’altare del buon Dio.

(Traduzione di Marco M.)

 

The weather that becomes cold and the sea swells,
Everything tells me that winter is coming for me
And I must, without further delay, pick olives,
And offer the virgin oil to the God’s altar.

(Translated by Marco M.)