Poeta, regista, politico e attivista russo Evgenij A. Evtusenko è discendente di quarta generazione di ucraini esiliati in Siberia. La sua fama internazionale è dovuta principalmente all’opera “Babi Yar” del 1961 quando denunziò l’antisemitismo nazista e russo. Dimitri Shostakovich fu ispirato da tale poema nella composizione della Sinfonia n. 13.

Russian poet, filmmaker, politican and activist Yevgeny Yevtushenko is a fourth-generation descendant of Ukrainians exiled to Siberia. He gained international fame in 1961 with “Babi Yar”, in which he denounced Nazi and Russian anti-Semitism. The classical composer, Dimitri Shostakovich, set his Symphony No. 13 to this poem.

 


Non capirsi è terribile-
non capirsi e abbracciarsi,
ma benchè sembri strano,
è altrettanto terribile
capirsi totalmente.

In un modo o nell’altro ci feriamo.
Ed io, precocemente illuminato,
la tenera tua anima non voglio
mortificare con l’incomprensione,
nè con la comprensione uccidere.

Evgenij A. Evtusenko

 

Not to understand is terrible-
Not to understand and hug each other,
But though it seems strange, it is equally terrible
Totally understand.

In one way or another, we hurt.
And I, lit early,
Your tender soul I do not want
To mortify with misunderstanding,
Nor with understanding to kill.

Evgenij A. Evtusenko

(Translated by Marco M.)