Una definizione cangiante, estemporanea, il poeta, come un acrobata, sta in equilibrio sulla corda tesa del pensiero.

A ever-changing, improptu definition, the poet, as an acrobat, balances himself on the tightrope of thought.


edoardo-sanguineti-acrobata (s. m.) è chi cammina tutto in punta (di piedi): (tale, almeno, è per l’etimo): poi procede, però, naturalmente, tutto in punta di dita, anche, di mani (e in punta di forchetta): e sopra la sua testa: (e sopra i chiodi, fachireggiando e funamboleggiando): (e sopra i fili tesi tra due case, per le strade e le piazze: dentro un trapezio, in un circo, in un cerchio, sopra un cielo): volteggia su due canne, flessibilmente, infilzate in due bicchieri, in due scarpe, in due guanti: (dentro il fumo, nell’aria): pneumatico e somatico, dentro il vuoto pneumatico: (dentro pneumatici plastici, dentro botti e bottiglie): e salta mortalmente: e mortalmente (e moralmente) ruota: (così mi ruoto e salto, io nel tuo cuore)

Edoardo Sanguineti

 

acrobat (m. s.) is the one who walks on the tips (tiptoes): (at least ethimologically): then goes further, but, obviosly, all the time on tipfingers, as well as, on tiphands (and on tipfork): and above his head: (and on nails, fakiring and  tightroping): (and on wire stretched between two houses, and on streets and squares: in a trapeze, in a cirque, in a circle, above the sky): twirls on two canes, flexibly, pinched on two cups, on two shoes, on two gloves: (in the smoke, in the air): pneumatic and somatic, inside pneumatic void: (inside pneumatic models, inside barrels and bottles): and jumps deathly: and deathly (and morally) spins: (the same way rotate and jump, me in your heart)

(Translation by Salvatore M.)