meeropolMusica e testo del poeta e attivista Abel MeeropolStrange Fruit è una canzone portata al successo da Billie Holiday, che la cantò per prima nel 1939 al night club Café Society di New York. Ad ispirare Meeropol fu la visione di una fotografia del 1930 che ritraeva il linciaggio di Tom Shipp e Abe Smith a Marrion, Indiana.

Music and text of Abel Meeropol, poet and activist, Strange Fruit is a song brought to success by Billie Holiday, who first sang the song in 1939 at the Café Society night club of New York. Meeropol wrote Strange Fruit after seeing a photograph of the 1930 lynching of Tom Shipp and Abe Smith in Marrion, Indiana.


Southern trees bear strange fruit
Blood on the leaves and blood at the root
Black bodies swinging in the southern breeze
Strange fruit hanging from the poplar trees

Pastoral scene of the gallant south
The bulging eyes and the twisted mouth
Scent of magnolias, sweet and fresh
Then the sudden smell of burning flesh

Here is fruit for the crows to pluck
For the rain to gather, for the wind to suck
For the sun to rot, for the trees to drop
Here is a strange and bitter crop.


Gli alberi del Sud portano uno strano frutto
Sangue sulle foglie e sangue sulle radici
Corpi neri oscillano nella brezza del sud
Strani frutti appesi agli alberi di pioppo

Scena pastorale del valoroso sud
Gli occhi sporgenti e la bocca contorta
Profumo di magnolie, dolce e fresco
Poi l’improvviso odore di carne bruciata

Ecco il frutto che i corvi strapperanno
Che la pioggia raccoglierà, che il vento porterà via,
Che il sole farà marcire, che gli alberi lasceranno cadere
Ecco uno strano ed amaro raccolto.