Zaccheo è uno degli ultimi che si riscatta grazie alla sua fede. Il sicomoro è la fatica, il dubbio, l’abisso che ci separa dalla divinità. Zaccheo ha superato tutto questo, e dall’alto delle fronde del sicomoro avvista Cristo. Luca annotò, nel suo Vangelo (Lc 19,1-10), l’eccezionalità di questo evento, eccezionalità che conferma la regola degli uomini comuni, i “non rampicanti”, che qui Montale enuncia.

Zacchaeus is one of the last that saves himself thanks to his faith. The sycamore is the exertion, the doubt, the abyss that separates us from God. Zacchaeus went beyond all this, and from the top of the branches of the sycamore tree, he sees Christ. Luke noted, in his Gospel (Lc 19,1-10), the exceptionality of this event, exceptionality that confirms the common men’s rule, the “not climbing men” rule that Montale here declares.


MontaleCome Zaccheo

Si tratta di arrampicarsi sul sicomoro
per vedere il Signore se mai passi.
Ahimè, non sono un rampicante ed anche
stando in punta di piedi non l’ho visto.

Eugenio Montale


It comes to climb on the sycamore tree
to see if ever the Lord passes.
Dear me! I am not a climber and even
on tiptoe I have not see him.